Quello che resta

Il video è stato realizzato nell'ambito della mostra per il centenario della nascita di Mario Soldati.

Cosa occorre per descrivere le passioni di un uomo? Potrebbe bastare un immenso spazio bianco in cui ogni elemento inserito perda la propria connotazione reale, sia esso un uomo, una donna od un oggetto. Forse bisognerebbe poi cercare di non perdersi in quell'asettico infinito creatosi, sospendere ogni naturale istinto emotivo di "aggiungere" e fare ordine. Le passioni, come sempre, sono molteplici, ma potrebbero bastarne anche tre sole per delineare, nel tempo, il profilo di un uomo soggetto ad una quantità innumerevole di esse. Così, in tempo opportuno, arriva il momento di lasciare che attraverso quel bianco indefinito siano quelle dai nervi più tesi e i lineamenti più robusti ad imprimersi nitide ed indelebili nella memoria.
Questo è tutto ciò che si può fare per arrivare a descrivere brevemente un uomo e le sue grandi passioni. Quello che è stato è perso nel tempo, conta solo "quello che resta".




torna indietro