Guardami negli occhi

Tutto gira intorno alla figura del "cubo rosso", forma geometrica perfetta -nella quale poter inserire qualsiasi altra figura- dal colore primordiale della passione e della vita. Un contenitore dell'anima quindi, adatto a poterne accogliere ogni suo dubbio, necessità infinita, inarrestabile mutazione come quella di una bambola dagli occhi vitrei, indispensabile punto di partenza collettivo al quale si sovrappone prima in maniera voluta, poi imposta, quella di un inarrestabile divenire della materia, in un corpo magari perfetto. Durante il trapasso cosa rimane dentro e fuori dal cubo? Quanto c'è da vincere? Quanto da perdere?




torna indietro